Abbiamo 95 visitatori e nessun utente online

Psicologia e Spiritualità

METEO

Consiglio Comunale


 
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Scontro nella Lega, Maroni: "Le parole di Bossi danneggiano il partito"

Lecco - (Adnkronos/Ign) - Il segretario replica così alle accuse del Senatur che in un'intervista lo aveva bollato come "traditore". E a chi gli chiede se si spiega il motivo dell'attacco replica: "Sì, me lo sono spiegato. Ma non ve lo dico"

Scontro nella Lega, Maroni:

Lecco, 4 giu. (Adnkronos/Ign) - "L'unico effetto di queste interviste è danneggiare la Lega e contribuire a rendere più difficile la vittoria ai ballottaggi". Roberto Maroni replica così all'attacco sferrato da Umberto Bossi contro di lui dalle pagine di Repubblica in cui il Senatur lo accusava di essere "un traditore" e rivendicava: "Il capo della Lega resto io".

Il segretario del Carroccio tuttavia tenta di abbassare i toni e assicura: "Non sono per nulla preoccupato. Anzi sono tranquillissimo. Noi - chiarisce Maroni rispondendo a chi gli chiedeva se in questi giorni avesse parlato con Bossi - parliamo sempre. Sono tranquillissimo". E a chi gli chiede se si è spiegato il motivo di questi attacchi nei suoi confronti da parte del Senatur, replica sorridendo "sì, me lo sono spiegato. Ma non ve lo dico". Poi ribadisce la linea del partito e sulle istanze indipendentiste della Lega ricorda: "La strada che ho indicata al congresso è quella della macro regione". "Mi aspetto - aggiunge - che si prosegua con la strada intrapresa tanti anni fa con il federalismo, la modernizzazione e l'autonomia per tenerci i nostri soldi". Una strada, secondo il leader della Lega, irta di difficolta'. "Ma - conclude - sono determinato ad andare fino in fondo".

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter
comments

Seguici su FACEBOOK