Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Pubblicato Venerdì, 03 Ottobre 2014 16:20
Visite: 533

Costituzione del nuovo gruppo "Quartu Città" formato dai consiglieri Alfredo Bodano, Michele Pisano e Massimo Pau.
- Consiglio Comunale Quartu S. Elena-

 Testo della dichiarazione del consigliere Alfredo Bodano

BODANO

Grazie Presidente, Signor Sindaco, Signori e Signore della Giunta e Colleghi Consiglieri.

Prendo la parola per comunicare al consiglio il mio passaggio al gruppo misto, perché, nonostante la stima che mi lega al gruppo dei Riformatori, mi dissocio dalla loro linea politica.

Perché mi dissocio?

Perché, oltre alle votazioni in consiglio contro questa maggioranza, riscontro molte inesattezze nelle dichiarazioni che il 50% della rappresentanza del gruppo - di cui facevo parte - ha rilasciato alla stampa e durante gli interventi in consiglio comunale.

Ma realmente si riferiscono a fatti concreti o a fantasie che si stanno concretizzando?

Scusate, ma anche il sottoscritto ha partecipato a tutte le riunioni politiche di maggioranza e mai e poi mai ha sentito il sindaco affermare che avrebbe lasciato fuori i partiti di centro.

Ecco perché non capisco quando sulla stampa si fanno dichiarazioni del tipo: “Tanti veti imposti e non spiegati”.

Il Sindaco nel proporre una parziale riassegnazione delle deleghe in giunta, ribadisco che, in tutte le numerose riunioni, NON HA mai estromesso dal “rimpastino” Riformatori e Centristi.

Preciso che la mia è una scelta esclusivamente personale, avvenuta dopo una lunga e attenta riflessione e diversi confronti con il partito. Non posso e nascondere - con grande rammarico – che gli ultimi “ritrosi" avvenimenti e certe prese di posizione giustificate come “problemi politici” secondo il mio punto di vista, nella maggior parte dei casi, sono incomprensibili.

In questa breve ma intensa esperienza consiliare ritengo, infatti, di aver assunto -con estrema correttezza e con grande senso democratico - posizioni chiare e determinate per la soluzione dei problemi della nostra città. Quanto affermo è riscontrabile nei verbali delle commissioni consiliari alle quali partecipo e presiedo.

Umanamente vi confesso il mio stato di disagio nel constatare evidenti tentativi di delegittimare il Sindaco Contini e la maggioranza che ancora lo sostiene, vanificandone il programma svolto.

Ma non sarebbe più opportuno, in un momento delicato come questo, che richiede serenità amministrativa, anteporre le – non rinviabili – esigenze ed i bisogni della nostra città, tralasciando interessi personali e di cordata politica?

Abbiamo un solo dovere sino alla fine del mandato: Onorare la fiducia di coloro che, attraverso il consenso elettorale, ci hanno delegato come loro rappresentanti.

Il primo obiettivo politico è quello di contribuire collettivamente a trovare soluzioni per cercare di risolvere – nei limiti del possibile – i problemi dei cittadini quartesi.

In un periodo di crisi economica così grave, forse ci possiamo permettere Tatticismi politici pre-elettorali o sterili Personalismi?

Io credo di no

Per questo confermo il mio incondizionato appoggio a questa maggioranza, rinnovando il mio impegno con grande senso di responsabilità.

 

Quartu S.Elena 30.09.2014

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter
comments