Abbiamo 115 visitatori e nessun utente online

Psicologia e Spiritualità

METEO

Consiglio Comunale


 
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Incontro segreto Renzi-Draghi a Città della Pieve.

Il premier conferma: lo vedo spesso. L'Italia non è osservato speciale

Incontro Segreto RENZI-DRAGHI

Doveva restare segreto il faccia a faccia, ieri mattina, tra il premier Matteo Renzi e il presidente della Bce Mario Draghi nella casa di campagna dell'ex Governatore della Banca d'Italia a Città della Pieve. La notizia pubblicata sulle pagine del Corriere dell'Umbria è invece rimbalzata in tutta Italia e dopo un primo no comment di palazzo Chigi, il premier ha confermato l'incontro. Un incontro informale nella campagna umbra nel quale Draghi e Renzi si sono confrontati di persona sulla situazione economica di un'Italia ancora in recessione.

Renzi: con Draghi tutto bene. Italia non è osservato speciale
«Sì, ho visto Draghi, lo vedo spesso», ha detto a margine della visita ai cantieri Expo ai giornalisti che gli chiedevano se ieri avesse incontrato il presidente della Bce. «Con Draghi tutto bene - ha detto più tardi - ci vediamo periodicamente, era tutto già posto da prima. La stampa italiana ha letto le parole di Draghi in una chiave negativa per l'Italia e quindi il mio "non ci facciamo commissariare" come una replica al presidente della Bce. Ma non è così». La lettura è frutto della sensazione che l'Italia sia un osservato speciale, fanno notare i giornalisti. «Non è così, vi assicuro che non è così», ha replicato Renzi.

L'elicottero è atterrato sul campetto di calcio
Il Corriere dell'Umbria ha riferito che ieri , alle nove di mattina, un elicottero della Presidenza del Consiglio dei ministri, con a bordo il premier MatteoRenzi, è atterrato sul campo di calcio di Po' Bandino, frazione pievese a pochi chilometri da Chiusi. «Ad attenderlo, sul prato dell' impianto sportivo - riferisce il quotidiano umbro - le forze
dell'ordine in borghese e due auto blu, dove sono saliti il presidente e gli uomini della
scorta». Un appuntamento che sicuramente doveva restare segreto, visto che non era riportato nell'agenda pubblica del premier. Lunedì pomeriggio, ha riferito ancora il quotidiano umbro, a Città della Pieve è arrivata una telefonata in cui si chiedeva
di trovare un terreno per l'atterraggio di un velivolo. «Sgomberare l'impianto per una esercitazione militare», era stata la spiegazione data al custode del campo sportivo che era stato di conseguenza costretto ad annullare gli impegni presi dal gestore del campo con la Nuova Società Polisportiva Chiusi che in questo periodo estivo svolge si allena due volte, di mattina e di pomeriggio, proprio sul campo di Po' Bandino.

L'incontro è durato due ore e mezza
Il velivolo, con la scritta Repubblica Italiana ben visibile e la coccarda tricolore stampata sulla fusoliera, è rimasto sul prato per due ore e mezza, per poi ripartire intorno alle undici e trenta, con a bordo il presidente del consiglio Matteo Renzi.

runetta: troppi misteri sull'incontro Renzi-Draghi
Si è detto preoccupato Renato Brunetta, presidente dei deputati di Fi, del fatto che Renzi «abbia incontrato ieri in modo riservato, quasi di nascosto, il presidente della Banca centrale europea», Mario Draghi. «È normale - si è chiesto Brunetta - che un presidente del Consiglio di un Paese democratico prenda un elicottero, dicono, e vada a incontrare il presidente della Bce in modo segreto? E di cosa hanno parlato? E se la cosa non fosse stata rivelata, sarebbe rimasta segreta? Incontri del genere, con queste modalità, sono coerenti con lo statuto della Bce che tutela, persino in modo ossessivo, l'assoluta indipendenza della banca dai governi nazionali dei Paesi membri?». Per Brunetta «se le Camere non fossero chiuse per Ferragosto ci sarebbero tutte le ragioni per chiedere al presidente Renzi di venire a riferire in Aula».

La tenuta umbra di Draghi
A Città della Pieve, immersa nel verde, c'è la tenuta di Draghi. La famiglia del presidente della Bce ha ristrutturato in località "Il Monte II", un fabbricato rurale con terreni annessi e ha ottenuto dal Comune anche la possibilità di realizzare una piscina. Il piano di recupero, come risulta dai documenti pubblicati sul sito del Comune, è stato presentato dalla consorte del presidente Draghi, la signora Maria Serenella Cappello. Nel 2011 nella tenuta si è svolto il ricevimento in occasione del matrimonio di Giacomo Draghi, figlio del presidente della Bce.

Fonte Articolo:ilsole24ore

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter
comments

Seguici su FACEBOOK